Repressione nel XXI secolo – WhatIthink

Si parta dal presupposto che in nessuna maniera concepisco come nel terzo millennio possano ancora essere violati i diritti fondamentali dei cittadini, o meglio delle persone, in questo modo. Ognuno dovrebbe avere diritto ad una casa, ad un lavoro, ad esprimersi e professare la propria religione. Ogni uomo dovrebbe avere diritto alla libertà finché essa non va ad intaccare quella di qualcun altro.

A neanche un secolo dai campi di sterminio nazisti molte persone dimenticano che ci sono state altre realtà attive negli stessi anni ed alcune lo sono ancora. Le Grandi Purghe russe, i Gulag, sono eventi reali, non si tratta di finzione o immaginario, si tratta di numeri, di esseri umani che diventano tali.

Analizziamo cosa successe durante lo sterminio nazista. Ci sono stati cittadini del Reich che hanno affermato che i campi di concentramento fossero inventati, che non esistessero in realtà, questo perché le operazioni di trasporto, definite anche di bonifica, erano svolte dalle SS in assoluta segretezza. Gli ebrei scomparivano dalle loro case, si svolgevano retate nelle strade, ma nessuno sapeva niente. Quei campi hanno provocato 5,1 milioni di vittime, tra persone di religione ebraica ( le uniche che sembrano essere ricordate dall’opinione comune), omosessuali, sinti e rom.

Provate ad immaginare cosa si provi a vedere un padre o una madre che ci vengono strappati via perché non idonei al lavoro forzato, un figlio perché troppo piccolo per sopportare carichi o un nonno per l’età avanzata. Si tratta di Persone che hanno assistito mentre qualcun altro decideva che la loro vita era giunta al termine, di persone che hanno perso casa, lavoro, famiglia, ogni tipo di bene e la libertà di pensiero. Pensavate non fosse possibile? Loro l’hanno persa.

In una società incentrata sul potere e sul commercio è importante ricordare che non siamo merci. Nessuno può decidere di che colore dobbiamo essere, chi deve usarci, in che modo né quando è il momento di andare fuori produzione. Nessuno può dirci la forma giusta da avere né in che modo dobbiamo essere omologati. Il diritto ad essere liberi dovrebbe essere alla base di ogni società che ostenta un aggettivo come civile nella sua definizione. Nessuno può decidere per la nostra vita, che sia più forte o più potente di noi non ha importanza. Credo che la legge vada rispettata come credo che i governi degli ideali estremi portino le società e le nazioni alla rovina e che non siano in grado di garantire una legge ugualitaria, mancanza insanabile dato che il concetto di nazione in epoca contemporanea prevede varietà etnica.

Un milione di uiguri sono stati prelevati dalle loro famiglie e portati in campi di rieducazione. Questo è violare il diritto alla libertà ed i pretesti usati per farlo non sono sufficienti. Mettiamoci in testa che una nazione intera non può e non deve pagare per i peccati di pochi. Usare le azioni di alcuni estremisti che hanno causato delle morti (riferimento all’attacco da parte del Movimento islamico del Turkestan orientale e l’Organizzazione di liberazione del Turkestan orientale sfruttati da Xi Jinpen) non giustifica la reclusione di un’intera etnia. Si dovrebbe punire il colpevole dell’azione, non chiunque sia simile a lui.

Non spacciamoci per una civiltà o una generazione evoluta solo perché sappiamo usare la tecnologia, viviamo in un mondo in cui le persone vengono ancora sterminate, limitate e recluse, il tutto solo per garantire il potere di qualcun altro. Viviamo in un mondo che mette in ginocchio dei civili per garantire la posizione dei potenti. Non siamo evoluti, siamo meschini e agiamo soltanto mossi da interessi economici che, come è stato dimostrato in questo caso, valgono più di un milione di vite.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...